Analisi non Lineare delle Strutture per la Progettazione in Zona Sismica

May 18, 2006 — May 26, 2006

Coordinator:

  • Enrico Spacone (Università di Chieti-Pescara, Pescara, Italy)

Lo scopo di questo corso è di presentare i metodi di analisi nonlineare previsti nel quadro della progettazione di strutture in zona sismica secondo l’Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri 3431 e l’Eurocodice 8. Il corso è rivolto principalmente a progettisti interessati ad applicare questi metodi di analisi avanzati che per la prima volta vengono adottati dalla normativa sismica italiana. Può essere d’interesse anche a studenti e ricercatori universitari che si occupano di questi temi. Oltre a fornire una descrizione dei metodi nonlineari previsti dalle normative ed una introduzione alla modellazione nonlineare dei telai, il corso intende presentare degli esempi applicativi di strutture in cemento armato ed in muratura. Il corso si articola su due moduli interconnessi.

<>Il primo modulo (di 16 ore in due giorni consecutivi) inizia con la presentazione delle moderne normative sismiche e delle filosofie di progetto alle quali si ispirano. Segue una descrizione di alcuni fra i principali fenomeni nonlineari che si manifestano nelle strutture (principalmente quelle in cemento armato). Il primo modulo prosegue con la presentazione dei due metodi di analisi nonlineari previsti dall’OPCM3431 e dall’Eurocodice 8: il metodo di push-over (analisi statiche nonlineari) e le analisi time history. Oltre alle metodologie previste dalle normative, vengono discussi anche i limiti dei due metodi e le incertezze applicative lasciate aperte dalle normative stesse. Vengono quindi presentate nozioni di base per l’analisi nonlineare delle strutture, necessarie per un corretto uso dei programmi di calcolo per le analisi nonlineari. Completa il primo modulo una prima applicazione dei metodi nonlineari ad edifici con dispositivi di protezione sismica.

Il secondo modulo (di 16 ore in due giorni consecutivi) inizia con la presentazione delle problematiche legate alla modellazione degli elementi strutturali (travi, pilastri, nodi, solai, etc.). Segue una discussione sull’uso dei risultati delle analisi nonlineari al fine della progettazione in zona sismica di strutture nuove ed esistenti. Vengono presentati i metodi di verifica da effetture con i risultati delle analisi nonlineari e sono discusse alcune problematiche derivanti sia dalla modellazione strutturale che dalle incertezze presenti nelle normative.Infine si prevede la presentazione di esempi applicativi di strutture in cemento armato ed in muratura.

See also